Vai al contenuto principale
Sistema Teatrale Veronese Comune di Verona
Scarica il programma

22.6.2023

MASSIMO LOPEZ E TULLIO SOLENGHI SHOW

AL TEATRO ROMANO LA COMICITÀ A RITMO JAZZ Massimo Lopez e Tullio Solenghi tornano insieme sul palcoscenico, come due vecchi amici che […]

VAI ALL'ARTICOLO
Comunicati stampa,

MASSIMO LOPEZ E TULLIO SOLENGHI SHOW

AL TEATRO ROMANO LA COMICITÀ A RITMO JAZZ

Massimo Lopez e Tullio Solenghi tornano insieme sul palcoscenico, come due vecchi amici che si ritrovano, in uno show di cui sono interpreti ed autori, coadiuvati dalla Jazz Company del maestro Gabriele Comeglio. Venerdì 23 giugno, al Teatro Romano, la comicità incontra la musica, per una serata imperdibile. Ne scaturirà una scoppiettante carrellata di voci, imitazioni, performance musicali, improvvisazioni ed interazioni col pubblico. Tra i vari cammei, l’incontro tra papa Bergoglio (Massimo) e papa Ratzinger (Tullio) in un esilarante siparietto di vita domestica, o quello di Maurizio Costanzo con Giampiero Mughini; e poi i duetti musicali di Gino Paoli e Ornella Vanoni, e quello di Dean Martin e Frank Sinatra. In quasi due ore di spettacolo, Tullio e Massimo, da “vecchie volpi del palcoscenico”, si offrono alla platea con l’empatia spassosa ed emozionale del loro inconfondibile “marchio di fabbrica”.

Si tratta del secondo appuntamento della sezione musicale dell’Estate Teatrale Veronese, festival realizzato dal Comune di Verona – Assessorato alla Cultura in collaborazione con Arteven, con il sostegno del Ministero della Cultura e della Regione Veneto. E la collaborazione di Imarts.

Questo nostro spettacolo è nato quasi per gioco, con la voglia di tornare insieme sul palco dopo tanti anni, giocando appunto con i nostri attrezzi del mestiere – spiegano gli artisti -. Questa nostra scommessa, lanciata nell’estate 2017, ci ha ripagati alla grande con un centinaio di date nella prima stagione, fino a sfiorare le 300 repliche in quelle a seguire. I teatri esauriti ci hanno esaltati ogni volta, ma l’incontro col nostro pubblico contiene in sé una valenza affettiva che non era scontata. Ogni volta che il sipario si apre, infatti, è come se magicamente ci si ritrovasse tra parenti, quasi ogni spettatore ha un momento della sua vita legato a noi, legato al Trio. Così, ogni sera, oltre al divertimento condividiamo con gli spettatori un coinvolgimento emotivo che tocca il suo apice nel ricordo di Anna”. Due minuti di commozione pura, anche se i suoi due ex compagni di giochi Tullio e Massimo avvertono la presenza in scena di Anna Marchesini per tutte le due ore di spettacolo.

Ulteriori informazioni sul sito www.spettacoloverona.it.

NEWS